Visioni

Ritengo di fondamentale importanza, accingendomi al restauro di un ambiente dedicato al culto, mantenere intatto il messaggio evocativo che gli abili artisti del passato sapevano magistralmente creare.

Purtroppo spesso mi capita di vedere restauri, certamente condotti con esperta tecnica operativa (mi auguro), che snaturano l’immagine spaziale sacra alla quale il manufatto artistico protendeva.

A questi deludenti risultati si è arrivati attraverso il cammino del secolo scorso con le diverse attenzioni che via via venivano prestate alla conservazione dei materiali originali, con il ricorso a metodi di verifica fisici e chimici, a progressivo discapito del recupero estetico dell’opera d’arte.

Il concetto di per sé è più che giusto; una sorta di accanimento terapeutico è altamente auspicabile sui capolavori dei maestri o su antichi frammenti originali che testimoniano un’epoca e una cultura. Sulle rimanenti espressioni artistiche ritengo sia opportuno trovare un giusto equilibrio fra recupero del messaggio estetico  e risanamento autentico della struttura dell’opera, con l’obiettivo di farla vivere più a lungo possibile nel tempo non solo materialmente ma anche spiritualmente.

La paura di falsificare un’opera diventa molto spesso una barriera insormontabile per il raggiungimento di questo proposito e giustamente le Soprintendenze tendono a ridurre gli interventi di ricostruzione. Ogni giorno si va sempre più perdendo la perizia artigiana di un tempo che, da sola, non è comunque sufficiente per ripristinare armoniosamente un ambiente. Oltre alla conoscenza  di tecniche operative di restauro vero e proprio e all’abilità pittorica, plastica o architettonica occorre  una particolare sensibilità per ricreare senza falsare l’espressione spirituale e artistica che l’artista del passato aveva voluto trasmettere.

Il progetto di restauro di un edificio a mio parere non deve essere unicamente finalizzato alla conservazione e  valorizzazione in sé degli aspetti artistico-architettonici, ma si deve predisporree anche come recupero del messaggio di cui è portatore per un rapporto vivo con la sua gente.

Paola

Restauro degli affreschi

Torino - Palazzo Reale - Salone della Guardia Svizzera - Restauro degli affreschi

 

Annunci