Chiesa del Santo Crocifisso – Bodio-Lomnago (Varese)

La Chiesa del Santo Crocifisso, di probabile origine romanica, si erge su di una collinetta all’interno del centro storico del paese di Bodio-Lomnago (VA) ed è accessibile attraverso le scalinate a sud e nord a conferma di una ricercata monumentalità.

Per la prima volta si ha notizia della Chiesetta di Bodio nell’opera “Liber Notitiae Sanctorum Mediolani” redatta da  Goffredo da Bussero sul finire del XIII secolo. Scarsissime sono le notizie relative alla vita di Goffredo. Di lui si sa per certo che fu sacerdote a Rodello (Como) e che visse tra l’anno 1220 e l’anno 1289. Nella sua opera vengono narrate le vite dei Santi di Milano, e a quell’epoca le agiografie erano un genere letterario molto in voga. Ma questo codice, custodito presso la Biblioteca del Capitolo Metropolitano di Milano, è tuttavia particolare nel suo genere perché contiene in più un elenco di tutte le chiese e altari e feste e reliquie di ogni Santo della diocesi di Milano a quei tempi. La ricchezza di informazioni toponomastiche, i fatti riportati, la suddivisione delle pievi milanesi lo rendono una preziosa fonte di notizie sulla nostra storia, specie in un periodo, il secolo XIII, così carente di altre fonti di informazione.

In questo trattato si legge che nel territorio della pieve di Seveso era catalogata nel XIII sec. la chiesa di San Sigismondo in Bodio:

381. MEMORIA ECCLESIARUM SANCTI SIGISMUNDI.

In plebe uarixio. loco bozio. ecclesia sancti sigismundi.

A quell’epoca era la parrocchiale di Bodio e tale rimase fino al 1574 quando il Cardinale Carlo Borromeo, durante una delle sue visite pastorali, dispose che la Chiesa di S. Maria venisse considerata parrocchiale col nome di S. Maria e S. Sigismondo. La chiesetta fu invece dedicata al Santo Crocefisso per il miracoloso Crocifisso che la rendeva cara e venerata alla popolazione locale e forestiera dandole fama di un piccolo Santuario.

Durante il restauro di questa piccola chiesa (intonaci antichi esterni e apparato decorativo interno) sono emerse alcune notevoli particolarità.

La prima si trova all’esterno e trattasi del ritrovamente della porzione di affresco raffigurante lo stemma della Regina Claudia di Francia (1499-1524).

La seconda all’interno con la particolare scritta dipinta dietro l’altare.

Entrambi nutriti argomenti ai prossimi post.

Paola

 

Chiesa del S. Crocifisso - Bodio-Lomnago (VA) - Acquarello - Mauro Nicora

Chiesa del S. Crocifisso - Bodio-Lomnago (VA) - Acquarello - Mauro Nicora

Chiesa del S. Crocifisso - Bodio-Lomnago (VA) - Acquarello - Mauro Nicora

Annunci