Vigevano – Visconti e Sforza per arrivare alla storia della famosa Piazza Ducale

Strategicamente collocata in modo quasi equidistante tra Milano e Pavia, Vigevano nel tardo medioevo era frequentemente contesa sia dall’una che dall’altra parte. Ma a partire dal 1302 divenne stabile possesso milanese prima dei Della Torre, poi dei Visconti e infine degli Sforza.

Nel 1319 Matteo Visconti elesse a podestà di Vigevano il figlio Luchino diventato poi signore nel 1341 nella più ampia signoria di Milano e territorio.

Luchino Visconti (1287 – 1349) incisione anonima del XVIII sec.

Vigevano era stata definita, da Matteo Visconti un “castrum” compreso entro i confini della città di Pavia. I disegni elaborati dall’architetto vigevanese Mario Castellani ne illustrano la peculiarità di borgo fortificato e l’evoluzione che ebbe nel basso medioevo.

Castello di Vigevano  anno 1130 (disegno di Mario Castellani)

Castello di Vigevano anno 1130 (disegno di Mario Castellani)

 

Castello di Vigevano anno 1330  (disegno di Mario Castellani)

Castello di Vigevano anno 1330
(disegno di Mario Castellani)

Se l’argomento interessa puoi acquistare l’ebook della storia e restauri di piazza Ducale di Vigevano su Passionartebook

Copertina2

 

 

Annunci