Piazza Ducale di Vigevano – L’apparato decorativo pittorico

Ma ciò che vediamo oggi dipinto sui muri della Piazza Ducale di Vigevano corrisponde all’apparato decorativo quattrocentesco?

vigevano

Innanzitutto va ricordato che nell’arco del novecento furono realizzati altri due interventi di restauro sulle superfici murarie della piazza.

Nel 1958 venne affidato a Guido Gregorietti, pittore e restauratore, primo conservatore, dal 1952, del museo Poldi Pezzoli, l’incarico di restaurare le decorazioni pittoriche che in quel lasso di 50 anni avevano subito un notevole degrado. Al termine dei lavori, in data 19 giugno 1961 nella sua relazione finale il Gregorietti scriveva; “Restauri anni 1958-1961 con approvazione della Soprintendenza ai Monumenti, del Sindaco, del presidente del Comitato Cittadino per il restauro della decorazione affrescata…..La parete esposta a sud ha conservato una forte percentuale della originaria stesura pittorica, mentre sul lato opposto e su quello che guarda ad est la pittura è opera di rifacimento…….Sono stati consolidati gli antichi intonaci dipinti, asportate le stuccature di restauro che coprivano le parti originali…..La zona già restaurata presentava parti ancora conservate ma alterate dal punto di vista cromatico…..Per la zona di intonaco dove la decorazione era completamente distrutta dagli agenti atmosferici si è proceduto continuando i motivi che si ripetono.

Nel 1987 si procede con una nuova campagna di restauri questa volta condotti dal restauratore Giovanni Rossi che insieme ai preposti organi di controllo adotta la scelta di conservare tutto il possibile ricostruendo ogni parte mancante; in pratica la stessa tecnica dei suoi predecessori sempre e solo indirizzata alla rivalutazione estetica della piazza.

 

Se l’argomento interessa puoi acquistare l’ebook con la storia della piazza e i suoi restauri su Passionartebook

Copertina2

 

 

 

Annunci